tempo di Auguri si ...

perchè poi ..."auguri di ?" "auguri perchè?"

spesso si spargono auguri a pioggia così perchè ... è tempo di auguri.


Auguri ... si

ed arriva il tempo degli auguri ...
già ...
ma perchè proprio adesso?
Un qualsiasi giorno, di un qualsiasi mese no?
Beh io gli auguri li faccio si ...

ogni volta che mando un messaggio, magari solo con un “ciao”,
vuol dire: sto pensando a te;

ogni volta che ascolto i problemi di qualcuno,
vuol dire: puoi contare su di me;

ogni volta che “non è giornata” e lascio perdere,
vuol dire: ti capisco;

ogni volta che non me la prendo se le persone vanno e vengono;
vuol dire che: va bene così, non abbiamo l'esclusiva delle persone.

Ho detto una bugia ... non ho auguri da fare ora,
... bastano già tutti i giorni dell’anno.



...a volte scegli tu, a volte no.

Non resta che fare buon viso a cattiva sorte ma non sempre è facile...

...specialmente quando il giorno diventa notte ed i pensieri tornano a prender forma...


Cosa resta dei due giorni

La vita dei due giorni,
due giorni per volta,
sfiorare e scappar via,
senza quasi lasciar traccia.

Nessun margine di errore,
il tempo non basta mai;
dire, fare, baciare ma…in fretta,
le ore scorrono veloci.

Troppo lesto corri galantuomo mio,
troppo spedito è il tuo incedere,

poi rallenti, ti fermi e…attendi…
la vita dei due giorni.

La vita al contrario.



Vero ... gli opposti si attraggono e sarei uno sciocco non ammettere l'evidenza di tanti anni passati insieme a Barbara, l'unica donna che può farmi diventare 'meno orso'


Why not?

Madonna Estate, dalle tinte solari
tutti i gialli del sole e dei limoni
il canto allegro della gioia
il sole caldo che accarezza il viso e l'anima;

Messer Autunno, dalle tinte smorzate
i gialli delle foglie di fine stagione
il canto sommesso dei vendemmiatori
la luce e l'ombra dei primi temporali.

Così diversi ci si può forse amare?

Ma in fondo non si amano da mille anni
madonna Estate e messer Autunno?
Così diversi e sempre così vicini...

ed è così che che voglio vedere l’alternarsi delle nostre stagioni,
così diversi, così vicini.



Siete nate tutte e due belle come il sole ma ... senza il libretto d'istruzioni! Sicuramente non son stato un 'padre' perfetto ...
(dont't judge me, i was born to be awesome ... not perfect!).

Spero però di esser stato un bravo 'papà' ...


E poi...

Passeranno gli anni e le catene che oggi senti attorno al corpo, le ricorderai come caldi abbracci che proteggevano dagli urti della vita

quando saprai che è meglio una frase urlata con la voce e con il cuore, di mille bisbigli suadenti ma poco sinceri

quando avrai la certezza di quanto siano rare le persone attorno a te che parlano non per il loro bene, ma per il tuo…

...forse ci saranno ancora ore per godere del nostro bene, basterà forse il tempo per risate, scherzi sciocchi, confidenze fatte sottovoce.

Oggi non ci è dato l’esser amici, ma poco importa…
l’essenziale per ora, è che uno di noi sappia
perché tutto ciò accade…

Ti voglio bene…giovinezza.




i 'nostri animali', come li definiamo, sono parte integrante e membri effettivi della nostra famiglia..
colmano con la loro presenta, data spesso per scontata, i vuoti del nostro animo, ci offrono il loro affetto incondizionato e quando se ne vanno...ci restituisco quel vuoto che per tanto tempo hanno riempito.


Ciau Nì

Davanti ai miei occhi velati di lacrime
passi bianco e leggero,
ti stiri,
mi annusi
e riprendi il cammino.



... a proposito del silenzio notturno, ecco una fiaba ...si perchè in fondo rimaniamo (per chi ha questa fortuna), sempre un pochino bambini.

Era calato il buio e sorella Notte con le sue fidate ancelle, ombre dalle mille sfumature, s'impadroniva pian piano di tutta la città, soffocandone i rumori e nascondendo con il suo nero velo tutte le gioie, i dolori e le speranze dei suoi piccoli....piccoli abitanti.

Ecco...pensava, pervasa dalla tranquillità assoluta che regnava tutto intorno a lei, riposate bimbi miei, ritemprate le forze...domani ancora una volta verrà la luce e con essa riprenderà la vostra folle corsa, ma ora no...che i vostri occhi riposino, le vostre menti s'assopiscano cullando i vostri desideri...potete farlo ora, siete ben giunti nel mondo dei sogni.

Passò in rassegna a tutte le finestre ora oscurate, controllando il sonno dei suoi "piccini".

Ecco qui il borbottio, neanche troppo sommesso del signor Venanzio che, burbero da sveglio, non tradiva il suo fiero cipiglio neppure nel sonno...poche finestre più in là il dolce respiro della signora Mariuccia, il viso disteso nel sonno ed il pensiero rivolto ai suoi figlioli, anche in sogno.

Un bimbo tossiva e Sorella Notte corse sui tetti fra i gatti sonnacchiosi, sollevando la nera veste per non inciampare...si si tutto tranquillo, ecco lì la mammina cullava il suo bimbo ed i suoi occhi stanchi non lo abbandonavano un'attimo.

Quante storie, quanti scampoli di vita hai vissuto in silenzio, spiando...forse con un pò di vergogna sorella Notte, non per cattiveria certo, si disse sorridendo, quasi a cercare una scusa ad una domanda che nessuno le avrebbe avrebbe mai posto.

"Il mio certo è un mestiere ingrato e solitario ma...senza di me cosa farebbero?" E così pensando continuò il suo peregrinare, da tetto in tetto, di casa in casa...da abbaino a soffitta ... celando con un sorriso la sua tristezza.

Buon lavoro sorella Notte ....



si parla tanto di famiglia...

Ho sempre detto ai miei figli che famiglia è ... dove ci sono persone che si vogliono bene, indipendentemente dal loro numero, provenienza o da dove vivano.

Chi ha una famiglia è ricco a prescindere dal ... suo conto in banca.

Nella famiglia i consigli, le critiche, gli abbracci ed i baci, i "no" ed i "si" sono tutti Sinceri.

Azioni e parole sono sempre e solo frutto dell'Amore e questo ti da sempre forza ed il coraggio per andare avanti.

Non bisogna essere necessariamente un clochard, un homeless, per essere un ... senza famiglia...